domenica 4 dicembre 2016

I Primi della Cucina Italiana - Tiella di riso, patate e cozze

Come già enunciato nel post della ricetta Ris cun la terdura del 27-11-2016, la nostra Cuochina ha deciso di iniziare un nuovo ciclo di ricette con la tag "I Primi della Cucina Italiana" perché ha notato, sul libro “ le Ricette Regionali Italiane” edito da Solares, che ci sono tantissimi golosi primi piatti, conosciuti, molto conosciuti, completamente sconosciuti, nella cucina tradizionale italiana ed ha pensato di riportarli agli onori della ribalta.
Per questo, oltre al consueto appuntamento mensile con Quanti modi di fare e rifare, la trovereme nella sua profumatissima cucina a cuocere, impastare, mescolare e scodellare anche tanti fantastici primi piatti. Oggi è la volta di una ricetta pugliese: Tiella di riso, patate e cozze.

Riso, patate e cozze
Ingredienti per 6 persone
  • 500 g di cozze con il guscio
  • 300 g di riso
  • 500 g patate medio-grandi
  • 500 g pomodori piccoli pugliesi
  • due grosse cipolle
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • formaggio pecorino
  • aglio, prezzemolo
  • sale
Tritare una grossa manciata di prezzemolo insieme a due spicchi d'aglio.
Lavare bene i gusci delle cozze, raschiando le incrostazioni, ed aprirle con un coltellino oppure metterle un una padella riscaldata per qualche minuto per farle aprire con un poco d'acqua. Conservare il liquido.
In una pirofila, leggermente oliata, mettere uno strato di cipolle tagliate a fette sottili. Cospargerle con metà del trito di aglio e prezzemolo. Sopra disporvi 250 g di pomodorini spezzettati e una manciata di pecorino grattugiato.
Salare e sistemare uno strato di patate, equivalente alla metà di quelle a disposizione, precedentemente sbucciate, lavate e tagliate a fette.
Lavare alcune volte il riso per togliere un poco di amido e distribuirlo sopra le patate. A questo punto, sistemare sopra le cozze, 
il rimanente trito di aglio e prezzemolo, i pomodori spezzettati ed il resto delle patate. 
Irrorare con abbondate olio evo e 750 grammi di acqua. Infornare a 180°C nel forno già caldo, fino a cottura del riso. E' ottima sia calda che fredda!



domenica 27 novembre 2016

I Primi della Cucina Italiana - Ris cun la terdura

 Ris cun la terdura
La nostra Cuochina ha deciso di iniziare un nuovo ciclo di ricette con la tag "I Primi della Cucina Italiana" perché ha notato, sul libro “ le Ricette Regionali Italiane” edito da Solares, che ci sono tantissimi golosi primi piatti, conosciuti, molto conosciuti, completamente sconosciuti, nella cucina tradizionale italiana ed ha pensato di riportarli agli onori della ribalta.
Per questo, oltre al consueto appuntamento mensile con Quanti modi di fare e rifare, la troveremo nella sua profumatissima cucina a cuocere, impastare, mescolare e scodellare anche tanti fantastici primi piatti.
Oggi è la volta di una ricetta di Reggio Emilia:  Ris cun la terdura meglio conosciuta come "Minestra del Paradiso" ma anche come "Minestrino di Pasqua"
Di seguito due versioni di questa minestra.
 
Ris cun la terdura (versione con riso)
Ingredienti per 4 persone
  • 2 uova
  • 7 cucchiaiate di  reggiano grattugiato
  • 150 g di riso
  • 1,200 lt. di buon brodo di carne
  • noce moscata, sale
Preparare un buon brodo di carne nel modo in cui si è abituati solitamente. Quand'è pronto, filtrarlo con il colino, prenderne 1,200 lt. e mettere sul fuoco.  Aggiungere il riso ben lavato, scolato e lasciare cuocere. Nel frattempo, in una zuppiera, sbattere le uova con il parmigiano, il sale e la noce moscata grattugiata.
A cottura ultimata del riso, versare la minestra nella zuppiera e mescolare bene. Servire calda.


Minestra del Paradiso (versione con pane grattugiato)
Ingredienti per 4 persone
  • 4 uova
  • 7 cucchiaiate di reggiano grattugiato
  • 4 cucchiai di pane grattugiato
  • 1,200 lt. di buon brodo di carne
  • noce moscata, sale
Preparare un buon brodo di carne nel modo in cui si è abituati solitamente. Quand'è pronto, filtrarlo con il colino, prenderne 1,200 lt. e mettere sul fuoco.
In una zuppiera, mettere le uova, metà parmigiano ed il pane grattugiato. Insaporire le uova con sale e noce moscata, sbatterle con una forchetta ed unirle al brodo non appena riprende il bollore. Mescolare, far cuocere per qualche minuto e togliere la pentola dal fuoco. Rimettere la minestra nella zuppiera e servire accompagnando con il rimanente parmigiano grattugiato.




domenica 20 novembre 2016

Quanti modi di ... Fare Natale con NOI!

Amici ed amiche carissimi, il santo Natale si avvicina e noi non possiamo farlo passare senza farci quattro risate mentre impastiamo, tagliamo, formiamo, sbucciamo, tritiamo, spennelliamo, ecc. insieme, nel preparare qualche leccornia per questa attesa festività! Non sarebbe da noi!
Allora, la nostra Cuochina, sempre prolifera di idee esplosive, ha pensato di riunirci domenica 18 dicembre, alla stessa ora di sempre e cioè alle 9:00 con delle ricette che, tutti noi vogliamo siano (ma anche, vorremmo fossero) incluse nel nostro menù natalizio.

In un unico post ci possono stare una (1), due (2), fino ad un massimo di tre (3) ricette. La Cuochina predilige i dolci, ma si è lasciata convincere a dare carta bianca a chi sarà dei nostri, perciò si può spaziare dall'antipasto ai dolci ed alle bevande.
Ci siete?

Chi vuole stare con noi anche il 18 dicembre ci deve:
- inviare la o le foto di ciò che prepara ed il permalink entro il 16 dicembre, va bene anche sino  a tarda sera.
- usare il titolo "Quanti modi di ... Fare Natale con xxx, xxx, xxx) (servono anche i 3 puntini... tra di e Fare, xxx stanno per il nome della pietanza)

Inoltre, se qualcuno volesse partecipare ma non ha un blog, può mandare foto e ricetta alla mail (quantimodidifareerifare@gmail.com) entro il 16 dicembre, e sarà nostro compito pubblicarla nel blog: Gli amici-no-blogger della Cuochina (http://gliamicinoblogger.blogspot.com/)!

Come sempre, le foto con il permalink che arriveranno al solito indirizzo e-mail (quantimodidifareerifare@gmail.com) verranno inseriti nel nuovo post che pubblicheremo il 18 dicembre alle 9:00 ora italiana

domenica 13 novembre 2016

Quanti modi di fare e rifare gli Amaretti di Nicola


Amici cari, siamo felici di accogliervi nella  fantastica cucina aperta di Quanti modi di fare e rifare di Cuochina, Anna e Ornella !
Ci avviciniamo speditamente alla penultima ricetta del menù 2016, il tempo sembra più veloce di sempre, sarà una nostra impressione? Anche il meteo è sempre più incerto, pioggia e vento ci fanno incamminare verso le festività natalizie.
Ma oggi è il giorno degli Amaretti che Nicola (carissimo amico, insieme a sua moglie Clara, no-blogger) prepara ogni anno per il suo onomastico, che cade il 6 dicembre.
E’ una ricetta con pochi ingredienti, ma con una magia che ci riporta a Myra (Grecia) al 6 dicembre 343, anno di morte del Santo, che ha dato origine al mito di Santa Claus (per noi italiani Babbo Natale), ma che tradotto dall'olandese Sinterklaas, significa appunto, San Nicola). Fu considerato protettore dei bambini, perché si racconta che ritrovò e riportò in vita cinque fanciulli che erano stati rapiti ed uccisi. Chi meglio di lui poteva rappresentare la gioia di donare ai più piccoli nell'incantata notte di Natale?
E anche noi ci siamo lasciati coinvolgere da questa magia nel preparare e gustare questi buonissimi dolci di mandorle. Grazie Nicola per averli condivisi con noi!

A proposito, avete visto il nuovo Menù della Cuochina per il 2017?
Breve promemoria
- La data e l'ora di pubblicazione è la seconda domenica del mese alle 9:00
- Il menù completo delle ricette del 2016 è qui
- Chiediamo cortesemente di usare un titolo unico, e cioè: Quanti modi di fare e rifare XXX (titolo ricetta) oppure XXX (titolo ricetta) per Quanti modi di fare e rifare
- Ed anche di farci pervenire, entro il venerdì sera precedente al nostro incontro mensile, la foto formato 800x600 oppure 600x800 ed il permalink del post relativo. Grazie!
  
Le nostre realizzazioni
del blog Pinkopanino

***************************
Il nostro prossimo incontro sarà l'11dicembre 2016, 
seconda domenica del mese, alle ore 9:00 
 Ci ospiteranno Maria V.& Braccio D.
***************************
Da non dimenticare che:
sono pronti da scaricare e da sfogliare i 
pdf con tutte le ricette dal 2011 al 2015
 e che ci possiamo incontrare su Facebook
e su twitter


domenica 30 ottobre 2016

Menù di Quanti modi di fare e rifare 2017

Siamo felici di comunicare che, noi di Quanti modi di fare e rifare: Cuochina, Anna, Ornella e tutti i Cuochini e le Cuochine con i quali ogni mese ci dilettiamo a fare e rifare deliziosi manicaretti, 
anche per il prossimo anno, il sesto consecutivo, ci ritroveremo tutti insieme a "spignattare", impazienti che arrivi la seconda domenica del mese per preparare le sottoelencate meraviglie che compongono il menù del 2017.

Anche questa volta il menù è molto ricco di sorprese. Come di sicuro avrete notato, dal 31 luglio al 23 ottobre, in questo blog abbiamo pubblicato quasi settimanalmente dei piatti della cucina regionale italiana, rivisitati e proposti dalla Cuochina stessa, che ha preso spunto da alcuni siti web di cucina tipica italiana e dal libro “ le Ricette Regionali Italiane” edito da Solares, tutte queste undici ricette regionali fanno parte del menù del 2017 ideato dalla nostra Cuochina. Ci auguriamo che siano di vostro gradimento. 

Ed inoltre, la Cuochina, che si è data da fare tantissimo per preparare tutte queste bellissime ricette della tradizione culinaria italiana, alcune domeniche prima dei nostri incontri pubblicherà un post (corredato da foto passo-passo) con tutte le dritte che è riuscita a recepire nel fare queste pietanze, per darci la possibilità di realizzare al meglio la ricetta proposta del mese.  

La nostra grande, bellissima cucina è aperta a chiunque voglia cimentarsi con noi, nel rispetto delle regole della nostra iniziativa.
Siamo felici di poter stare insieme mese dopo mese!

Menù 2017
8 gennaio 2017  Orecchiette con le cime di rapa
 
12 febbraio 2017  Cicerchiata
(dolce di Carnevale 28 febbraio 2017)
  

9 aprile 2017  Tagano
(per Pasquetta  17 aprile 2017)
14 maggio 2017  Tranci di pesce alla romagnola 


11 giugno 2017  Gnochi con la fioreta
 
9 luglio 2017  Panzerotti pugliesi

13 agosto 2017  SIAMO IN VACANZA

10 settembre 2017  Pollo in fricassea

 
 8 ottobre 2017  Budinone senese

12 novembre 2017  Culingionis de Patata

   (dolce di Natale 25 dicembre 2017)   

Vi aspettiamo in tanti !!!!

***************************
Da non dimenticare che:
sono pronti da scaricare e da sfogliare i
pdf con tutte le ricette dal 2011 al 2015
 e che ci possiamo incontrare su Facebook

e su twitter





Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...